Categorie
Incontri per Adulti

Sito di incontri Milf: su quale piattaforma trovare una donna matura?

Se alcuni uomini preferiscono donne più giovani di loro, altri, al contrario, hanno una piccola inclinazione per le donne mature. E questa è una buona notizia. Infatti, uno studio ha recentemente dimostrato che il 50% delle donne fantastica con un uomo più giovane di loro. Sono chiamate cougar o milf, queste donne esperte sono spesso sposate e difficili da raggiungere. Fortunatamente, è possibile utilizzare un sito di incontri per puma. E, credetemi, rende le cose molto più facili! Ma per rendere ancora più facile per voi signori, vi darò la mia selezione di siti di incontri per milf e vi spiegherò come sceglierne uno secondo le vostre aspettative.

Come scegliere un sito di incontri per milf?

Rispetto per l’anonimato dei membri

Rispettare l’anonimato dei membri è una caratteristica molto importante in un sito di incontri milf. Grazie al nickname che hai scelto, puoi scegliere se rimanere anonimo o meno. Inoltre, dimentica le piattaforme che mostrano le foto dei membri per invogliare i potenziali clienti ad iscriversi.

Traffico

Non c’è niente di peggio di un sito di incontri per milf dove non succede niente. È importante assicurarsi che ci siano membri online a tutte le ore del giorno per facilitare la conversazione. Se non puoi chattare perché il sito e i membri sono inattivi, perderai il tuo tempo. Per verificare questo criterio, non esitate ad approfittare delle offerte di prova.

D’altra parte, controlla che ci siano profili vicino a te e non solo nella capitale. Più diversi sono i profili, più troverete quello che state cercando.

Rapporto maschi/femmine

Il rapporto tra uomini e donne è una caratteristica da prendere in considerazione nella vostra scelta. Infatti, se stai leggendo questo articolo, è perché sei interessato a incontri milf. Allora perché andare in un sito pieno di uomini? Alcune piattaforme controllano le registrazioni in modo che il rapporto sia il più vicino possibile al 50/50.

Moderazione

Profili falsi: questa è la piaga contro cui combattono i siti di incontri cougar. I profili falsi sono molto spesso la fonte di tutti i tipi di truffe. Infatti, è comune vedere profili falsi sui siti e soprattutto smascherarli.

Un buon sito controllerà tutti i nuovi iscritti. Ricordate, la prudenza è la chiave.

Sicurezza

In termini di sicurezza, stiamo ovviamente parlando della sicurezza delle vostre informazioni personali. Su un sito di incontri milf, dovrai inserire informazioni come il tuo indirizzo email o il numero della tua carta di credito se stai pagando un abbonamento. Tuttavia, alcuni siti non sono molto rispettosi dei loro clienti e per scopi monetari, vendono i dati. È anche importante che il sito sia ben protetto dagli hacker. Molti hacker sfidano i portali di sicurezza dei siti per recuperare i dati personali. Vi ricatteranno per non rivelare le vostre attività in rete.

I tassi applicati

Molte volte i siti di incontri milf a pagamento sono più affidabili di quelli gratuiti. Tuttavia, all’interno dei siti di incontri cougar, tutte le tariffe sono applicate. In generale, tutti offrono una registrazione gratuita al 100% che permette di utilizzare il sito senza accedere a tutte le funzionalità.

Inoltre, alcuni siti offrono un periodo di prova o una tassa di registrazione ridotta per 1 mese. Questo è un buon modo per farsi un’idea del sito in questione.

Donna matura: cougar o milf?

Ma prima, un piccolo chiarimento è d’obbligo. Ho notato spesso una leggera confusione tra il termine cougar e milf. Questo è normale poiché la differenza è piuttosto sottile… Anche se si vedrà che sono due tipi diversi di donne.

Una milf è una “Mother I’d Like to Fuck” Penso che anche quelli che erano arrabbiati con il loro insegnante di inglese avranno l’idea. I requisiti perché una donna sia considerata una milf sono i seguenti:

  • Avere tra i 35 e i 60 anni e naturalmente essere una madre
  • sembrare più giovane della sua età
  • Avere una figura generosa

In breve, come suggerisce il nome, una milf è una madre con la quale si vorrebbe condividere una scopata. D’altra parte, un dettaglio importante è che la milf non necessariamente fantastica su uomini più giovani di lei. Quella che fantastica su di te è la milf. Questa donna oltre i 40 anni non è necessariamente quella che chiamiamo una bella donna, anche se la maggior parte di loro sono piuttosto sexy. D’altra parte, lei assume totalmente il suo gusto per gli uomini più giovani di lei. Inoltre, una milf è una donna sessualmente attiva che non ha problemi ad accettare le sue fantasie e desideri. Si dice anche che un puma non seduce, ma caccia. Si capisce da dove ha preso il suo soprannome felino.

Se avete seguito, avrete capito che una milf non è necessariamente una cougar. Tuttavia, la combinazione di milf e cougar è una combinazione vincente. Passiamo alla classifica del miglior sito di incontri per puma.

Qual è il miglior sito di incontri Milf?

Ecco la nostra selezione dei migliori siti di incontri Milf.

Baise Des Milfs: il sito numero 1 per gli incontri tra milf

Come ho detto, il top della linea è la milf che fantastica su uomini più giovani di lei. È come il Santo Graal delle donne mature. Purtroppo, proprio come il Santo Graal, la milf non è affatto facile da trovare! Fortunatamente per noi signori, un sito di incontri si è assunto il compito di far incontrare queste donne, si chiama Baise Des Milfs. Almeno il nome è chiaro, non si può sbagliare!

Per saperne di più sul sito, potete leggere la mia recensione di Baise Des Milfs. Ciò che caratterizza Baise Des Milfs è che le donne che vi troverete sono tutte alla ricerca di una sola notte. Se sai come fare, non avrai problemi a trovare un puma con qualche trucco.

Non per niente il sito ti offre una garanzia di scopata. Infatti, se non fai sesso grazie a Baise Des Milfs, il sito ti rimborsa l’abbonamento. Sanno bene che le donne registrate sono specificamente alla ricerca di una chiamata di piacere.

In breve, avrete capito che se volete trovare rapidamente una sveltina con una milf, è il sito che fa per voi. Tuttavia preferisco avvertirvi, la concorrenza è dura! In effetti, le milf sono molto popolari e ti consiglio per esempio di prendere il tempo per compilare il tuo profilo. E se non avete nessuna possibilità con le madri, sappiate che ci sono anche delle signore molto belle iscritte!

Per quanto riguarda i prezzi, rimaniamo in una gamma normale. Non sono le tariffe più economiche sul mercato, ma un sito di incontri cougar dove si possono incontrare milf, direi che non ha prezzo. Potrai scegliere tra 3 tipi di abbonamento il cui prezzo dipenderà dalla durata dell’impegno.

Per un mese, pagherete 39,90€. Questa durata è più che sufficiente per incontrare persone, ma si paga il prezzo pieno, dipende da te!
Se ti impegni per 3 mesi, pagherai 29,90€/mese. Questo è già un buon sconto di 10 euro! Secondo me, questa è la formula migliore.
Ma se sei davvero un fan del concetto puoi abbonarti per 6 mesi e pagherai solo 24,90€/mese.

Se vuoi dare un’occhiata al sito prima di decidere un abbonamento, è possibile. E la buona notizia è che è totalmente gratuito. Tutto quello che devi fare è andare sulla homepage di Baise Des Milfs e iscriverti. Non potrai inviare o rivedere i messaggi ma avrai accesso alla lista delle milf nella tua zona.

SoCougar: un sito di incontri Cougar potente

SoCougar un sito di incontri per cougar

Creato nel 2015, SoCougar è un sito di incontri milf per donne sopra i 35 anni che vogliono avere un’avventura (sessuale o romantica) con giovani uomini. Questo sito è destinato a persone appartenenti a una categoria socio-professionale superiore.

Basato sullo stesso principio di Elite Rencontre, il sito SoCougar ti metterà in contatto solo con persone della tua stessa estrazione sociale. Ti permetterà di incontrare persone con grandi ambizioni professionali.

Il sito riunisce donne sexy ed esperte e giovani uomini che vogliono esplorare una nuova categoria di donne, le milf. SoCougar è composta dal 48% di uomini e 52% di donne, quindi il rapporto maschi/femmine è rispettato. L’interfaccia del sito è molto classica, nessuna stravaganza. La piattaforma offre le seguenti caratteristiche: messaggistica istantanea, webcam, speedflirt e ricerca rapida.

SoCougar non accetta profili falsi e si preoccupa di verificare ogni nuova registrazione. Per ogni registrazione, ai membri sarà chiesto di completare un questionario abbastanza completo. Questo questionario aiuterà a stabilire il tuo profilo ma anche a rimuovere i profili falsi. Con la sua grande comunità, il sito di incontri cougar vanta un gran numero di membri registrati e attivi.

Per quanto riguarda la sicurezza, inizialmente avrete la scelta di rimanere anonimi o meno. Se vuoi essere anonimo e utilizzare il sito in modo discreto, dovrai sottoscrivere il Select pass. In secondo luogo, è possibile bloccare un utente se diventa insistente nei vostri confronti.

La piattaforma fa ogni sforzo per proteggere i dati degli utenti. Il contenuto è anche monitorato, e ci sono regole da rispettare sul sito.

Per quanto riguarda i prezzi, ci sono 2 abbonamenti: l’offerta Premium e l’offerta Premium Plus. Il pacchetto Premium Plus offre un accesso illimitato alle opzioni di comunicazione ma anche a foto e video di altri profili.

L’abbonamento Premium costa 34,90€ per 1 mese, 30,90€/mese per 3 mesi, 20,90€/mese per 6 mesi e 18,90€/mese per un abbonamento di 1 anno.

Si prega di notare che il sito non offre un periodo di prova per permettere agli utenti di farsi un’idea del sito.

Cougars Avenue: il pioniere del sito di incontri per puma

Fortunatamente per noi, la fantasia del puma non è iniziata ieri. E nemmeno Cougars Avenue! Creato oltre 20 anni fa, questo sito di incontri per milf riunisce oltre 3 milioni di donne esperte che cercano un giovane uomo come te. Quindi avrete l’imbarazzo della scelta.

Beh, diverse cose: il numero di iscritti e le caratteristiche. La dimensione della comunità cougar su questo sito di incontri milf è enorme. Vedrete, è abbastanza impressionante, c’è davvero qualcosa per tutti. Inoltre il sito vi propone un metodo di selezione piuttosto originale. Inserisci la tua data di nascita e ti suggerisce automaticamente le donne che hanno più di 15 anni più di te. Naturalmente non siete obbligati a usare questo filtro. Puoi anche scorrere l’elenco delle cougar che vivono vicino a te. Vedrai, molti di loro mostrano foto piuttosto soggettive!

L’altra cosa che mi è piaciuta particolarmente è la caratteristica della migliore webcam sexy. Puoi ravvivare i tuoi scambi con una piccola sessione che poche donne rifiuteranno. In effetti, mi ha sorpreso vedere che nella maggior parte dei casi, sono loro a prendere l’iniziativa di avviare la webcam. I puma non sono timidi e questo non è un mito, ve lo posso assicurare.

E naturalmente, se ti parlo di questo sito di incontri per cougar, è perché è efficace! Ogni volta che mi connetto discuto con uno di loro. Il più delle volte terminiamo la conversazione via webcam. Ho anche messo insieme una piccola lista delle mie cougar preferite con le quali chatto regolarmente.

Ultimo ma non meno importante, se stai cercando una relazione extraconiugale, non sei solo. Ecco perché il sito offre una funzione molto pratica: foto sfocate e sei tu a decidere chi può vederle. Uomini sposati, potete registrarvi tranquillamente in tutta discrezione.

Per cominciare, devi sapere che se vuoi provare questo sito di incontri per milf dovrai pagare 1€. Questa misura ci permette di limitare il numero di falsi profili. Dopo la registrazione e il pagamento, avrete accesso alla versione limitata di questa piattaforma per un mese. Come nella maggior parte dei siti di incontri, non sarà possibile inviare o ricevere messaggi. Tuttavia, avrai accesso all’elenco delle milf della tua città e ai loro profili.

Se volete abbonarvi, non c’è molta scelta. C’è solo un tipo di abbonamento. Questo vi costerà 99€ per due mesi di accesso illimitato. Purtroppo se vuoi usare la piattaforma più a lungo dovrai rinnovare l’abbonamento alla scadenza. Tuttavia, posso assicurarti che in due mesi avrai già dei grandi contatti! In un solo mese io stesso ho incontrato 4 puma con le quali sono finito a letto. E come ho detto, ogni volta che mi collego chatto con uno di loro.

Riserva Cougar: un sito per tutti

Questa piattaforma di incontri per milf è perfetta per chi cerca una cougar. Con oltre 300.000 membri registrati da tutta la Italia, troverai sicuramente una cougar di tuo gradimento. Il sito permette relazioni sane o carnali tra donne mature e giovani uomini in cerca di nuove esperienze. In generale, le donne registrate sul sito sono alla ricerca di relazioni sessuali con giovani uomini che hanno bisogno di tenerezza. Tuttavia, ci sono donne che cercano relazioni reali sul sito.

Lo spirito del sito è cortese ed educato, i membri non vanno fuori strada per spiegare le loro aspettative pur rimanendo rispettosi. Il sito offre due tipi di profili:

  • Profili di persone che cercano solo sesso
  • Profili di persone in cerca di relazioni serie.
  • Per evitare malintesi, è importante specificare i vostri desideri quando vi registrate.

Per quanto riguarda la registrazione, è completamente gratuita. Dopo la tua registrazione, vedrai i profili degli altri membri in base alla tua posizione geografica.

Le caratteristiche del sito sono molto diverse. Dopo aver sottoscritto un abbonamento a pagamento, avrai accesso alla messaggistica istantanea, alla chat e alla webcam. Quest’ultimo strumento è molto bello da scambiare con le milf di tua scelta. Permette anche di vedere la persona nella realtà e non basarsi su immagini photoshoppate.

Per le tariffe applicate, il sito offre 3 abbonamenti: Oro, Argento, Bronzo

L’abbonamento Gold ti dà accesso a tutte le funzionalità del sito per 32,99€/mese, cioè un totale di 98,99€.

L’abbonamento Silver offre 5 contatti al giorno e 400 membri che possono contattarti al mese. Costa 31,99€/mese, cioè un totale di 63,98€.

L’abbonamento Bronze costa 45€ per un accesso illimitato.

Cougar Diva: il sito di incontri milf di riferimento

Cosa posso dirvi di Cougar Diva? Beh, la mia esperienza su questo sito di incontri per cougar è stata divina. Questa piattaforma non conta con l’esperienza di Cougar Avenue, è relativamente nuova. Infatti, è stato creato nel 2017, tuttavia ha già diverse migliaia di puma al suo attivo.

Infatti, se lo confrontiamo obiettivamente con Cougar Avenue, direi che non ha niente di più. Né in termini di caratteristiche né in termini di prezzo. Il che è un ottimo punto, dato che Cougar Avenue è il pioniere in questo campo.

Quello che mi piace di Cougar Diva è l’esperienza personale che ho con esso. E credo di non essere l’unico a poterlo dire. Se volete maggiori dettagli, potete leggere la mia recensione dettagliata di Cougar Diva. Ma per farla breve, ho fatto degli incontri molto belli. Certamente le donne di questo sito sono più schiette della media. Non girano in tondo per ore. Spesso ti invitano ad una sessione di webcam sexy, proprio così. All’inizio è un po’ confuso, ma è comunque molto piacevole. Le cose accadono in modo naturale, nessuno ha nessun problema, c’è un’atmosfera di sessualità molto piacevole.

Ho letto alcuni commenti su Cougar Diva che si lamentano di non trovare una milf vicino a loro. Ad essere onesti, io vivo a Parigi e quindi non ho avuto questo problema. Ma è molto probabile che ci siano meno membri se si vive in una città un po’ più lontana. Tuttavia, questo accade su qualsiasi sito di incontri più recente.

Come ho detto, Cougar Diva non è diverso da Cougar Avenue: l’iscrizione costa esattamente lo stesso. Infatti, devi anche pagare 1€ se vuoi provare la piattaforma prima di iscriverti a questo sito di incontri. Se vivi in una piccola città, puoi cogliere l’occasione per controllare se ci sono abbastanza puma registrate vicino a te. In questo modo non si corre alcun rischio.

L’abbonamento vi costerà 99€ per due mesi di utilizzo. Avrai accesso a tutte le funzionalità del sito, vale a dire: messaggistica, chat online, webcam sexy e naturalmente accesso ai profili di tutti i membri.

Come evitare le truffe sui siti di incontri per milf?

  • Sicurezza. Per assicurarsi che un sito di incontri per puma non sia una truffa, assicurati che sia sicuro. Questo significa verificare i profili, verificare gli account via e-mail e combattere i profili falsi. Un buon sito di incontri per milf offrirà un questionario sul tuo profilo. Lo scopo di questo questionario è di inviarti ai profili che ti corrispondono, ma anche di controllare la veridicità dei profili. Alcuni siti di incontri per cougar ti offriranno di verificare la tua maggioranza tramite il tuo conto bancario. Siate abbastanza sicuri che il sito può essere affidabile.
  • Profili falsi. Sui siti di incontri per milf, non è insolito imbattersi in profili falsi. Come si fa a riconoscerli? Un profilo senza foto e video può sembrare sospetto. Infatti, i profili reali che cercano di incontrare persone pubblicano foto di se stessi. Tuttavia, è possibile avere profili falsi con foto. Tuttavia, le foto sono sempre molto perfette, cosa che non esiste. Oltre alle foto, puoi smascherare un profilo falso offrendo uno scambio di webcam. Se il profilo accetta, avrete la conferma che si tratta di una persona reale. Se il profilo si rifiuta, puoi iniziare a diffidare del membro con cui stai scambiando.

Possiamo fidarci dei siti di incontri gratuiti per milf?

Quando cerchi un sito di incontri per milf, dovrai scegliere tra un sito gratuito e un sito a pagamento. Come ci si potrebbe aspettare, i siti di incontri per cougar a pagamento offrono caratteristiche più ampie rispetto ai siti gratuiti.

Profili falsi

I profili falsi sono molto presenti sui siti di incontri gratuiti. Infatti, questi siti non hanno molta sicurezza per controllare le registrazioni. È quindi una miniera d’oro per i truffatori del web. Su questi siti, si possono trovare tutti i tipi di profili falsi. Tuttavia, le truffe dall’Africa sono molto presenti. I giovani uomini fingono di essere puma sexy. Si prenderanno cura di chiacchierare con voi e quando sarete legati a loro, vi chiederanno dei soldi per X motivi.

Non date le vostre informazioni personali, specialmente i vostri dati bancari. Si corre il rischio di essere violati.

Sicurezza

La sicurezza sui siti di incontri gratuiti per puma non è molto affidabile. Quando ti iscrivi, scoprirai che non c’è nessuna email di conferma o qualcosa del genere.

Generalmente questi siti non hanno un avviso legale (disponibile nella parte inferiore della homepage). Controllate sempre i termini e le condizioni prima di registrarvi su un sito, poiché il fatto che un sito sia completamente gratuito spesso nasconde delle cose. I siti vendono i dati personali dei loro utenti per fare soldi e offrire contenuti gratuiti.

Funzionalità limitata

Sui siti di incontri milf a pagamento, c’è una vasta gamma di caratteristiche per darti un’esperienza completa. Tuttavia, sui siti gratuiti, le caratteristiche sono abbastanza limitate. Con immagini mal progettate e interfacce arretrate, i siti gratuiti non sono molto belli. Inoltre, per offrire un sito gratuito, i creatori pubblicano un sacco di pubblicità sul sito che lo rende più lento e complicato da navigare.

Come sedurre una donna su un sito di incontri per cougar?

  • Abbiate fiducia in voi stessi. Il primo passo per sedurre una donna su un sito di incontri per milf è avere fiducia in se stessi. Le donne sui siti di incontri cougar sono spesso alla ricerca di un amante più giovane per divertirsi. Le donne milf sono molto assertive e hanno carattere, quindi sta a te mostrarle che sei sicuro di te e che hai il controllo.
    Sii maturo. Le donne cougar cercano uomini più giovani, ma non ragazzi. Non comportarti come un adolescente. Mostrale che lavori, che sei indipendente. Certo, butta via le magliette e le scarpe da ginnastica, vestiti come un uomo.
  • Discrezione. In relazione al punto precedente, sii maturo e non gridare dai tetti che sei in una relazione con un puma. Avrà bisogno di discrezione nella sua relazione con voi. Quindi non raccontate ai vostri amici di come fate l’amore, tenetevelo per voi. Infine, non pubblicatela sui social network. Ricorda che lei non è della tua stessa generazione, quindi è cresciuta senza reti sociali e probabilmente non vuole apparire su di esse.
    Sii un buon amante. Le donne puma sono alla ricerca di relazioni sessuali dove saranno completamente soddisfatte. Non essere egoista durante il sesso e tieni presente che devi farle piacere. Inizia con i preliminari e mostragli le tue abilità. Naturalmente, fai durare il piacere il più a lungo possibile, non finire in 30 secondi.
  • Il sito di incontri milf: un modo efficace per ottenere una cougar?
    Se avete gli indirizzi giusti, che è il vostro caso ora, sì! Vedrai che non sarà difficile per te incontrare puma. D’altra parte, un consiglio: compila bene il tuo profilo! Parlo per esperienza, la milf non corre alcun rischio se sospetta un falso profilo. Questo perché la maggior parte di loro sono donne sposate. Hanno quindi bisogno di un minimo di discrezione. In secondo luogo, perché si rivelano facilmente, ma non con chiunque! E poi su alcuni siti di incontri per milf, la competizione è a volte dura.

E poi, bisogna essere realistici, flirtare con una donna sposata più vecchia di te nella vita reale, non è un compito facile! Bisogna essere un gran seduttore per avere un’amante di quella classe. O bisogna essere un po’ fortunati per cadere preda di uno di loro…

Categorie
Novità

Come superare il desiderio femminile per il sesso

Molte donne sperimentano una caduta nel loro desiderio di sesso durante il loro ciclo mestruale. Questa caduta spesso si traduce in una serie di cattive esperienze sessuali e le ragioni di questa goccia di desiderio non sono sempre chiare. Le donne non sempre riconoscono che si verificano una caduta nel loro desiderio di sesso. Se hai sperimentato una goccia di desiderio sessuale durante il tuo ciclo, ci sono alcune cose che puoi fare per aiutarlo a trattarlo. Una goccia di desiderio sessuale è una situazione seria perché una volta iniziata, non c’è tornare indietro. Mentre per molti anni i ricercatori medici hanno fatto studi dettagliati sia di Anatomia che di psicologia della sessualità stessa, è solo negli ultimi due anni che il desiderio si è trasformato in un forte interesse per i ricercatori.

Per anni le donne hanno detto che la causa del desiderio ridotto per il sesso era a causa di bassi livelli di testosterone. Il testosterone è l’ormone che causa una pelle vaginale e clitororia di una donna per crescere e produrre pelle e lubrificazione più sensibili. Per anni le donne hanno detto che hanno semplicemente avuto un basso livello di testosterone e questa era la causa del loro ridotto desiderio di sesso. Tuttavia i risultati di diversi grandi studi hanno mostrato che non c’era alcun collegamento tra i bassi livelli di testosterone e il desiderio delle donne diminuito del sesso.

I bassi livelli di testosterone possono verificarsi per una serie di motivi. Alcune donne hanno problemi genetici con la produzione di testosterone mentre altri hanno squilibri ormonali che lo riguardano. Altri fattori includono stress, invecchiamento, malattia e farmaci. Inoltre, alcune donne hanno un comune che i loro corpi producano troppi testosterone e non sono in grado di riconoscere lo squilibrio. Ognuno di questi fattori può portare a vari gradi di una colza che il tuo corpo sta producendo troppi testosterone.

Quando queste donne sono andate a vedere il proprio medico, gli hanno detto che semplicemente non avevano abbastanza testosterone nei loro corpi. I medici hanno prescritto iniezioni di testosterone per aiutarli ad aumentare il loro desiderio di sesso. Mentre queste iniezioni aumentano il desiderio per alcune donne, molte altre hanno scoperto che le iniezioni hanno causato molti effetti indesiderati indesiderati. La maggior parte delle donne ha detto che hanno odiato di dover entrare in iniezioni di testosterone su base regolare e sentirsi come se il loro desiderio di amare fare stava ancora attraversando lo strizzatore.

Molti terapisti sessuali ritengono che il reclamo più comune quando si tratta di diminuire il desiderio sessuale è eccitante. Molti individui dicono che semplicemente non possono essere suscitati da soli. Altri si sentono come se semplicemente non si preoccupano se siano o meno suscitarono o meno. Poiché queste persone non prestano attenzione al proprio eccitazione o per quanto tempo stanno diventando eccitando, sono spesso lasciati chiedendo perché non si godono del sesso. Ci sono diverse cose che potrebbero contribuire a questo. Molte donne sentono che il loro corpo ha in qualche modo cambiato nel corso degli anni in modo che non possano più godersi uno stato completamente eccitato.

Uno dei ragioni più comuni che le donne abbandonano il ciclo del desiderio sessuale è perché non hanno avuto un’educazione sessuale prima che siano diventati sessualmente attivi. Non c’è da meravigliarsi che l’educazione sessuale non sia stata pienamente implementata nelle scuole più di quanto sia stata in casa. I giovani adolescenti oggi non conoscono il sesso dai genitori o da qualsiasi altro adulto intorno a loro. Scoprono il sesso principalmente dalla televisione e da Internet.

Alcune coppie sposate hanno segnalato problemi perché non sono in grado di fare sesso. Molte volte, il conflitto coniugale può essere una ragione per cui una coppia non è in grado di avere un normale desiderio sessuale. Se c’è tensione sessuale tra un marito e una moglie, questa tensione può portare a conflitti coniugale e una donna può abbandonare il suo desiderio di sesso. Spesso, quando esistono tensioni e insoddisfazione all’interno di un matrimonio, entrambe le parti spesso incolpano l’altro senza davvero cercare di trovare una soluzione. È importante cercare di risolvere qualsiasi conflitto coniugale il più rapidamente possibile perché un gap del desiderio sessuale può effettivamente perpetuare il conflitto coniugale.

Per aiutare una donna a sviluppare e mantenere un interesse per fare sesso, dovresti assicurarti di aver discusso tutto con te e ha ricevuto istruzioni complete su come creare un desiderio di sesso. Se sta mostrando un piccolo interesse a provare, allora dovresti prendere provvedimenti per aiutarla a superare la secchezza vaginale e altre vulvovaginite. Ci sono molti prodotti da banco che puoi comprare per affrontare la secchezza vaginale e altri sintomi di vulvovaginite. Questi prodotti ti aiuteranno a sperimentare il desiderio sessuale femminile che ha così tanto desiderato. Il massimo beneficio di qualsiasi prodotto che dai al tuo partner è che saprà che hai preso il tempo di creare un desiderio di sesso che durerà a lungo dopo che il prodotto è stato interrotto.

Categorie
Novità

Perché i singoli per adulti dovrebbero usare le app di appuntamenti online

Per secoli, si sono svolti incontri per adulti per una varietà di scopi: riunioni religiose, agende politiche, matrimoni, balli e feste di compleanno. Oggi, tuttavia, sono diventati sempre più popolari come metodo per i singoli per incontrare donne single nella loro area. Questi incontri offrono agli uomini e alle donne singoli nella tua zona con opportunità di adempiere al loro desiderio di amore mentre incontra una varietà di persone interessanti.

L’obiettivo delle riunioni adulte è semplice: i giovani adulti vogliono datare giovani adulti caldi. Questo è un fatto. E mentre questo è certamente un obiettivo che può essere soddisfatto alle riunioni adulte, è anche una realtà. E mentre siti di incontri e eventi locali offrono questo tipo di esperienza, non offrono davvero la profondità della comunità che gli incontri adulti fanno. I siti di incontri per adulti sono fantastici per introdurti agli altri nel tuo quartiere, ma sono davvero solo un modo rapido per imbattersi in qualcuno di nuovo.

Ma frequentando gli incontri per adulti, effettivamente avrai un’esperienza molto più arricchimento. Qui, potrai sperimentare la profondità della conversazione che si svolge quando la gente ha a che fare con problemi. Nelle situazioni per adulti, tutti stanno lottando con vari aspetti della vita incluso il sesso. Il sesso è spesso parlato di incontri per adulti. Le persone parlano di sesso sano e sesso malsano. Parlano anche di stupro, gravidanza e storie tristi su rotonde e divorzi.

È importante rendersi conto che non tutte queste persone sono alla ricerca di una relazione a lungo termine. Potrebbero essere alla ricerca di un fling casual, o forse solo un supporto di una notte. Ma non sono meno interessati ad esplorarsi sessualmente con qualcun altro. Quindi non è meraviglia che nei migliori siti di incontri per adulti, compresi i siti di hookup, c’è un interessante interesse per il sesso come attività sociale.

Se hai un interesse in sesso casual, allora gli incontri per adulti sono il posto perfetto per te. A un tipico incontro di incontri per adulti sarai in grado di trovare altre persone che la pensano come te con interesse simili. Queste sono persone che possono aiutarti a collegare se questo è quello che vuoi. Avrai la possibilità di fare amicizia e forse trovare anche un partner sessuale.

Ma i singoli adulti hanno una probabilità ancora maggiore di trovare l’amore online. Questo perché i siti di incontri per adulti sono anche luoghi in cui è possibile cercare altri individui di interesse come interessi. Ciò significa che puoi facilmente sfogliare i siti Web che cercano qualcuno come te. Alcuni siti di incontri forniscono strumenti di ricerca in modo da poter specificare quale tipo di persona stai cercando, in modo da poter indirizzare la tua ricerca verso individui che condividono i tuoi hobby, interessi o passioni. Alcuni siti offrono anche una funzione che ti permette di vedere altri collegamenti che corrispondono a ciò che stai cercando – e questo può essere un ottimo modo per localizzare quella persona speciale.

Se non hai mai avuto alcun tipo di interazione sessuale, allora l’idea di incontrare qualcuno a un evento professionale potrebbe sembrare strano. Tuttavia, le app di appuntamenti online ti offrono la possibilità di incontrare qualcuno di cui non potresti normalmente avere alcun contatto con. Mentre ci sono alcuni problemi associati a collegamenti online, come il fatto che non riesci a vedere la persona di persona prima di decidere di incontrarli, sono generalmente privati e sicuri. Ciò significa che puoi essere sicuri di prendere una decisione informata sul fatto che sia valido o meno il tuo tempo di perseguire una relazione sessuale.

Così come puoi vedere, ci sono molte ragioni per cui i single adulti dovrebbero usare le app di appuntamenti online. Le app di appuntamenti per adulti ti consentono di accedere alla più grande e diversa comunità di incontri là fuori. Offrono anche un ottimo modo per collegarsi con qualcuno che potresti normalmente trovare con incontri tradizionali. In questo articolo, Weve ha discusso i primi 3 motivi per cui dovresti prendere in considerazione l’utilizzo di siti di incontri online.

Categorie
Racconti

Cosa succede quando le rose non fioriscono (o di come gestire il rifiuto in amore)?

Che si tratti di un lungo amore che finisce per scelta di uno solo dei membri della coppia o della una storia di una sera che rimane senza futuro passando per tutte le sfumature che la realtà umana possa immaginare, gestire il rifiuto da parte di una persona che ci attrae, ci sta simpatica o che amiamo è una delle esperienze più difficili, formative e, a volte, devastanti che possiamo vivere.
Scopriamo insieme gli strumenti che ci possono aiutare a superare questa fase e a uscirne indenni e, possibilmente, più forti e maturi di prima.
Lo scenario tipo
Ovviamente non esiste, e varia con la varietà umana. Ci sono persone che si sentono rifiutate se il compagno di una sera non richiama il giorno dopo e persone che si vedono abbandonate dalla persona che le è stata accanto per tutta la vita.
Qualunque sia il caso, la risposta, come spesso accade, è dentro di te. Lì si trovano le risorse per affrontare quest’esperienza, non delle più piacevoli, ma indubbiamente fra le più formative.

Non è lui (lei), sei tu

Lui (lei, loro) ti ha rifiutato. È evidente che, come spesso accade, l’intera esperienza risiede nella tua sensibilità. Se tu non ti senti rifiutato, nemmeno il fallimento di un matrimonio ventennale potrà scalfirti. Viceversa, puoi sentirti rifiutato anche dalla persona che, per strada, non ricambia il sorriso o l’occhiata civettuola che le hai rivolto.
Comincia quindi sempre con una sacrosanta autoanalisi. Come mai questo rifiuto ti brucia così tanto? È perché davvero ci tieni alla persona che hai perso o perché una forma di orgoglio ti rende particolarmente suscettibile al rifiuto? Rispondere a questa domanda, che potrebbe sembrarti tediosa, in realtà ti aiuta moltissimo a mettere le cose in prospettiva.
Se sei veramente afflitto per la perdita (concreta o potenziale) dell’oggetto del tuo interesse, ti sarà più facile vivere questo sentimento scevro da qualsiasi inquinamento, se si tratta di una mera questione di orgoglio, sarà molto più semplice sgonfiare il palloncino e venire a patti con il fatto che nessuno, nemmeno tu, è irresistibile per chiunque.
2. Vivere il dolore va bene. Fino a un certo punto
È ovvio che, a seconda della situazione, il grado di dolore che il rifiuto comporta varia notevolmente. Chi si vede rifiutato dalla persona amata potrebbe cadere in un profondo stato di prostrazione, chi si vede rifiutato dalla cotta del momento avrà vita più facile (non sempre, conosciamo tutti persone super pronte a fantasticare su quello che non è stato, proprio perché non è stato). Ma in ogni caso va bene, è giusto e sano abbandonarsi al dolore. Eppure vale la pena fissare, dentro di noi, una scadenza, realistica, di questo abbandono. Entro una settimana, due, tre mesi, un anno, dobbiamo voltare pagina. Fissare la scadenza non serve a niente, se non a darci la misura del tempo che passa e dei progressi che (non) facciamo.
Se, nei casi più gravi, dopo la prima e, magari, la seconda scadenza, le cose non sono ancora cambiate, è lecito e raccomandabile chiedere l’aiuto degli amici, dei propri cari, di uno specialista. Fare tutto da soli non ci rende dei super eroi o delle persone migliori, semplicemente ci rende… più soli.
Tre strategie per affrontare al meglio qualsiasi tipo di relazioneCONTINUA A LEGGERE
3. Analizzare la situazione va bene. Fino a un certo punto
Va benissimo chiamare gli amici e sottoporre loro chilometri di screenshot di conversazioni. È lecito, è umano, lo abbiamo fatto tutti. Ma anche qui c’è un limite. Dobbiamo imparare a distinguere quando l’ossessione per la persona in sé si trasforma in ossessione pura. Quando il pensiero dell’altro vien sostituito dal pensiero del pensiero dell’altro. Insomma, quando il tuo arrovellarti su quello che poteva essere e non è stato, su quello che è andato storto e su quanto l’altro ti abbia fatto torto, diventa fine a se stesso. Lo ribadiamo, è lecito sviscerare la situazione, così come è lecito volerla capire fino in fondo e anche un po’ di più. Ma il troppo stroppia anche in questi casi.
E siccome quando siamo dentro al nostro trip è molto difficile capire a che punto del cammino ci troviamo, un modo semplice e indolore è affidare lo scettro della decisione alle nostre persone più care, autorizzarle a dirci quando abbiamo superato il limite e fidarci del loro giudizio.
4. Non sei tu, è lui (lei)
La fregatura (passaci il termine) del rifiuto è che, specie se se ne incassano più di uno di fila, crea la sensazione, vividissima, di essere noi il problema. Non diremo al secondo, ma certamente al terzo rifiuto difilato, il (la) poveretto inizia a guardarsi allo specchio, figurativamente, e a domandarsi cosa ci sia che non vada in lui (lei).
Ora, niente è più falso, eppure verosimile, di questa sensazione. Per ogni persona che non ci apprezza, non ci trova attraenti e divertenti, ce ne sono il doppio che pensano esattamente il contrario. Perché non le troviamo, dirai tu? Indubbiamente un atteggiamento vittimista in cui ci immaginiamo come dei reietti, non ci aiuta a sentirci e quindi renderci attraenti e a far venire fuori le nostre qualità. Smettiamola di pensare a chi ci ha rifiutato, il mondo è pieno di persone più simpatiche, più attraenti, più giuste per noi.
5. Le scarpe degli altri
Forse questo è il consiglio più difficile da mettere in pratica ma, probabilmente, anche il più utile. Prova a empatizzare con la persona che ti ha rifiutato. Soprattutto se la conosci abbastanza, prova a metterti nei suoi panni, ad ‘indossare le sue scarpe’, a capire i motivi della sua scelta. Magari è una persona che è appena uscita da una storia lunga e dolorosa. Prova a ripensare a come stavi tu, all’indomani di una rottura importante: magari anche a te, in quel periodo, il solo pensiero di ricominciare una relazione, quello stesso pensiero che adesso ti sembra così allettante, faceva orrore. Magari è una persona che non ha mai avuto una relazione.
Magari non lo conosci, è un uomo (una donna) che hai incontrato su Tinder, con il quale hai chattato, magari l’hai incontrato un paio di volte, ti è piaciuto ed è scomparso nel nulla? Capita, amici, capita più spesso di quanto vorremmo. Eppure, anche in questo caso, prova a metterti nei suoi panni. A ragionare con la sua testa. Rileggi solo i suoi messaggi, tralasciando i tuoi. Magari concluderai che si tratta di una persona che ti piaceva per i motivi sbagliati, magari ti piaceva proprio perché era sfuggente. Magari non ti piaceva affatto ed è il semplice fatto che sia scomparso a renderlo interessante (e qui si torna al punto 1!).
6. Attenzione alle supposizioni
È uno dei meccanismi più naturali: quando veniamo rifiutati ci inoltriamo in un ginepraio di supposizioni. Magari c’è un’altra persona di cui non siamo a conoscenza, magari qualcuno ha parlato male di noi, magari abbiamo detto o fatto qualcosa di sbagliato…
In realtà, l’atteggiamento che dobbiamo avere è proprio l’opposto, invece di provare a spiegare il rifiuto dal nostro punto di vista, dovremmo provare a vederlo dal punto di vista della persona che ci ha rifiutato. E pensare che le supposizioni, soprattutto se non sono fondate, possono essere dei ragionamenti perfetti basati su presupposti completamente falsi. Sarai d’accordo anche tu che ci sono modi più produttivi per impiegare le nostre energie!
Sesso: rifarlo con l’ex. Perché sì e perché noCONTINUA A LEGGERE
E tu? Hai vissuto un rifiuto in amore? Come l’hai superato? Mandaci un commento!
The post Cosa succede quando le rose non fioriscono (o di come gestire il rifiuto in amore)? appeared first on Volonté.

Categorie
Racconti

È possibile masturbarsi troppo ‘forte’?

Ci sono due tipologie di credenze che riguardano la masturbazione ‘sbagliata’, declinate rispettivamente al femminile e al maschile. Per le donne, è dura a morire la convinzione che se usi molto spesso un vibratore tu debba poi pagare il prezzo del piacere provato con una diminuita sensibilità delle tue parti intime.  Permanente, irreversibile.
La versione maschile di questa credenza è quel fenomeno che in inglese viene definito ‘death grip’ (che per fortuna non ha un corrispettivo in italiano) che consisterebbe sempre in una diminuita sensibilità dei genitali a causa di una presa eccessivamente forte o di un’azione troppo energica durante il sesso in solitaria.
Iniziamo col rassicurarti subito: ci sono delle cose nella vita che sono belle e sono gratuite e sono infinite: il tuo piacere è una di queste. E no, non esiste, ad oggi, alcuno studio che dimostri che un uso, attenzione, appropriato del vibratore sia connesso a danni o desensibilizzazione permanente delle terminazioni nervose che affollano il tuo clitoride. E nemmeno che la ‘presa mortale’, da sola, porti l’uomo all’infelicità.
Quando l’orgasmo si fa desiderare: anorgasmia femminile ed eiaculazione ritardataCONTINUA A LEGGERE
Come un vino d’annata
La credenza sopra esposta, quella che l’uso prolungato e ‘eccessivo’ di strumenti del piacere possa provocare dei danni è avallata, in alcuni casi, dal fatto che alcune donne effettivamente sperimentano, col passare del tempo, una diminuita risposta allo stimolo.
In realtà questa diminuita sensibilità è legata all’età e soprattutto alla menopausa: alcune donne, non tutte, possono avere bisogno di una stimolazione più vigorosa, poiché i cambiamenti ormonali legati alla menopausa comportano una ridotta risposta sessuale. Ma questo non ha niente a che fare con l’uso o meno dei vibratori e degli oggetti per il piacere in generale. O delle proprie dita.
Assetata di potenza
Sei una donna assetata di potenza, ami la stimolazione vigorosa, le sensazioni forti? Rilassati. Il tuo clitoride potrà avere bisogno di un periodo di risposo per riprendersi dalla maratona alla quale lo hai sottoposto, esattamente come il tuo fondoschiena dopo una seduta particolarmente intensa di spinning. Ma ricorda che il tuo clitoride ha più di 7000 terminazioni nervose, ricevere stimolazione è la sua ragion d’essere, quindi vai tranquilla. E datti da fare.
O delicata con le tue parti delicate?
Se, tuttavia, la preoccupazione non ti abbandona, se non sai bene quando ‘tanto’ diventa ‘troppo’, ecco una serie di semplici regole da seguire per far sì che una sessione di piacere in solitaria non ti lasci con la sensazione di aver partecipato a un rodeo.
1. Prenditi il tuo tempo, non cercare l’orgasmo immediato. Comincia a usare il tuo vibratore alla velocità più bassa possibile, senza premerlo eccessivamente contro il corpo (una delle cause principali della momentanea perdita di sensibilità) e procedi con calma ad aumentare l’intensità, fino a raggiungere quella che ti appaga di più. Questa lenta ascesa ti darà il tempo necessario per raggiungere uno stato di piena eccitazione ed è molto più probabile che, in questo modo, tu ti fermi ad una intensità più bassa.
2. Usa un lubrificante a base d’acqua. Questo ti permette di ridurre al minimo il livello di frizione applicata ai tuoi genitali durante la masturbazione, cosa che, ovviamente, si traduce in minore probabilità di irritazione.
3. Prenditi una pausa. Se senti che la stimolazione è eccessiva, interrompiti un momento e concentra la tua attenzione altrove. Permetti al tuo clitoride di riprendersi un attimo. Mai sentito parlare di edging, la pratica sessuale che consiste nell’arrivare (o portare il partner) sull’orlo dell’orgasmo per poi interrompersi e ricominciare daccapo? E provare un orgasmo ancora più esplosivo?
Anche se non seguirai questi piccoli accorgimenti, non ti preoccupare: il tuo clitoride continuerà a funzionare normalmente e a riprendersi da ogni sessione particolarmente intensa alla quale lo sottoporrai. L’importante è che tu conosca il tuo corpo e tratti il tuo vibratore con cura, mantenendolo sempre al massimo dell’efficienza (e della pulizia!).
Come pulire e conservare il tuo sex toy per un piacere che dura nel tempoCONTINUA A LEGGERE
La stretta mortale (‘death grip’)
Per prima cosa diciamo che questo problema non ha un riscontro scientifico, ovvero non esistono nella letteratura medica casi di uomini che, a causa esclusivamente di un modo ‘sbagliato’ di masturbarsi, sono diventati incapaci di provare piacere. È vero però che esistono alcuni uomini che si masturbano con una stretta così forte (la ‘death grip’ di cui sopra) o con un rituale così codificato (sempre nello stesso posto/con lo stesso accessorio) che poi diventa estremamente difficile per loro raggiungere l’orgasmo in un modo diverso.
Per quanto ci riguarda, qualsiasi sia il modo in cui ti procuri piacere, va bene. E anche se una stretta eccessiva, abbinata a una particolare mancanza di cura, può provocare alcuni danni al pene che fanno abbastanza rabbrividire, non è però considerato un problema medico in sé.
Il problema, ma questa, lo ribadiamo, è la nostra visione, comincia quando la ‘stretta mortale’ diventa l’unico modo in cui un uomo riesce a raggiungere il piacere. Alcuni di questi uomini, infatti, quando poi si trovano con una partner, trovano che la stimolazione non è sufficiente per far loro raggiungere il piacere.
La soluzione che proponiamo per questi casi è aneddotica ed è tuttavia il primo accorgimento da prendere prima di rivolgere l’attenzione alla dieta, ai medicinali che prendi e in generale a come le tue abitudini personali influenzano la tua vita: devi cambiare.
Cambia il modo di stimolarti, prova ad accarezzarti in maniera meno intensa o, semplicemente, diversa. Un consiglio peraltro, che può applicarsi a tutti noi: imparare a provare piacere in modi diversi (guarda un film porno, ma leggi anche un racconto erotico, prova a stimolarti con le dita, ma anche con un sex toy) ci permette di sviluppare la nostra sessualità a tutto tondo, come un palato che diventa via via in grado di apprezzare diversi gusti, e di ampliare le nostre occasioni di piacere.
La dipendenza da porno: cos’è, come si manifesta e come si affrontaCONTINUA A LEGGERE
The post È possibile masturbarsi troppo ‘forte’? appeared first on Volonté.

Categorie
Racconti

Cosa mettere in borsa per un rendez vous galante

Diciamo che sei riuscita a combinare un incontro su una delle moltissime app create proprio allo scopo di farti combinare innumerevoli incontri.
Diciamo anche che, a seguito di una serie di controlli incrociati che coinvolgono le principali piattaforme di social network e le più raffinate tecniche di stalking online, sei giunta alla conclusione che il tuo ‘match’ non è niente male e che ti prepari al rendez vous non con l’animo martire di chi si aspetta l’ennesima delusione, ma con una predisposizione piuttosto speranzosa, che se lui è simpatico, magari ci scappa anche una bella…, ehm, un bell’incontro.
Ottimo, fortunata amica, già ti possiamo dire che hai avuto successo là dove molte e molti hanno fallito.
Chiaro che a questo punto sarai nervosa. Non sai bene cosa mettere, che biancheria sfoggiare, cosa dire, cosa fare appena lo vedi. Stretta di mano, gomito-gomito, pugno-pugno? Viviamo in tempi difficili…
Ma soprattutto cosa devi avere in borsa, oltre al cellulare, i fazzoletti e la carta di credito?
Tranquilla, siamo qui per aiutarti.
Se invece vuoi sapere cosa mettere in borsa quando le cose sono già avviate e ti fermi a dormire da lui, leggi qua:
Consigli pratici (e non solo) per passare la notte da luiCONTINUA A LEGGERE
Cosa mi metto (sopra)?
Nonostante i controlli incrociati social, il nostro consiglio è di non abbandonare del tutto l’ipotesi che lui abbia una controfigura che lo rappresenta su internet (accade) o sia un tale mago con filtri&co. da sembrare quello che non è. Da sembrare molto meglio di quello che è. Quindi, in un angolo della tua mente, rimani preparata all’ipotesi che sia una delusione.
Per questo ti diremmo di non investire troppa aspettativa in questo primo incontro: se le cose andranno bene, puoi scaricare valanghe di aspettative sul secondo.
Questo ‘non investire’ comincia, per banale che possa sembrare, dall’abbigliamento che scegli. Opta per uno stile curato ma non eccessivamente elegante e lasciati ispirare dal luogo in cui vi date appuntamento. Se vi vedete per cena in un posto a 5 stelle puoi osare di più, ma se andate a bere una birra in un pub o un aperitivo sul lungomare vacci tranquilla. Un paio di jeans (di quelli che ti donano) abbinati a una camicia, o un vestito (di quelli che ti donano) senza pretese, una scarpa bassa o un tacco non vertiginoso. Trucco leggero. Rossetto.
‘You can leave your hat on’. Gli abiti sexy per (s)vestirsiCONTINUA A LEGGERE
Cosa mi metto (sotto)?
Anche per la biancheria, il nostro suggerimento è di restare in un’aurea mediocritas. Scegli un completo nero (è sexy ed elegante e piace alla maggior parte degli uomini) che ti doni, ma evita le scelte più ardite (tanga, reggiseni vedo non vedo, e le altre stranezze che compri quando sei particolarmente, ehm, ispirata). Se le cose andranno come previsto avrai tempo per stupirlo con i tuoi acquisti ispirati.
Bocca al bacio
Hai paura che dopo una lauta cena o un’abbondante bevuta il tuo alito non sia profumato come dovrebbe? Siamo abbastanza sicuri che lui non ci farà caso, soprattutto se ha mangiato e bevuto con te. Ma se sei una tipa paranoica, ti consigliamo di mettere in borsa delle mentine. Evita le gomme da masticare che, oltre a fornire un’immagine di te che rumini molto poco elegante, rappresentano un impiccio per il momento in cui dovesse scattare il bacio.
E corpo anche
L’ideale sarebbe che ogni scambio sessuale fosse preceduto da una bella doccia, magari insieme. Ma questo non è sempre possibile e anche se sono passate poche ore dalla tua ultima doccia, può essere benissimo che non tu non ti senta all’altezza di un contatto bocca-corpo (niente di più facile, anzi).
Per questo è importante avere in borsa, insieme alle mentine, anche una confezione di salviette detergenti delicate, che puoi passare sulle zone topiche per rinfrescarti le idee. E permetterti di disinibirti come devi.
No glove, no love
Se le cose sono andate come dovevano andare, se il mix di abbigliamento informale, aliti profumati e corpi freschi vi ha condotto dritti in camera da letto, ricordati che non c’è nessun motivo per cui dobbiate farlo senza preservativo. E ci sono milioni di ragioni per farlo con, la prima e la migliore: quella di proteggere la tua e la sua salute.
E siccome non vuoi trovati nella situazione in cui l’altro non ci ha pensato e magari dovete interrompervi sul più bello e andarli a cercare, la cosa più semplice è averli con te.
E non temere di sembrare ‘facile’ o troppo evoluta, se sfoderi la tua riserva di preservativi. Nessuno, davvero, ragiona più così. E se proprio sei incappata nell’ultimo esemplare sul mercato, non è con lui che vuoi passare una notte di sesso selvaggio. Fidati.
Cosa fare dopo il sesso (e cosa assolutamente no)? Mini galateo per giovani amantiCONTINUA A LEGGERE
L’idratante personale
Ci sono ottime probabilità che nella tua borsa ci sia la crema per le mani. Perché quindi non avere anche un idratante più personale? Rende tutto più piacevole, è inutile negarlo, ma anche più sicuro, in quanto il condom può asciugarsi e diventare più suscettibile alla rottura.
Se, anche per motivi di peso, non vuoi portarti dietro l’intera boccetta, opta per le bustine singole. Sono pratiche e leggerissime.
L’aiuto da casa
È ormai appurato che la maggior parte delle donne raggiunge il climax principalmente attraverso la stimolazione clitoridea.
Non c’è quindi niente di male a portarsi da casa un piccolo aiuto. Un vibratore minuscolo e leggerissimo: se non vuoi destare alcun sospetto, scegli un modello come MIA 2 che si confonde facilmente.
L’aggiunta di questo piccolo dettaglio potrebbe cambiare completamente la situazione e rendere l’ipotesi di un secondo incontro molto più appetibile.
Se poi lui è un tipo tradizionalista e non vuoi sconvolgerlo, puoi sempre dirgli che è un rossetto!
The post Cosa mettere in borsa per un rendez vous galante appeared first on Volonté.

Categorie
Racconti

SONA e SONA Cruise: che differenza c’è tra questi gemelli diversi?

Che tu sia alla ricerca del tuo primo sex toy o dell’ennesimo è una scelta che va fatta con la massima serietà poiché si tratta di un investimento sul tuo piacere, e scusa se è poco.
Una delle novità più eccitanti di questi ultimi anni in fatto di oggetti di piacere è stato l’avvento di vibratori che… non vibrano. Questi utilizzano le onde soniche per stimolare tutto il clitoride e non solamente quello che vediamo e che ne rappresenta una piccola parte.SONA e SONA Cruise appartengono a questa schiera di oggetti che hanno un po’ rivoluzionato il settore.
Ma in cosa sono diversi? E qual è quello più giusto per te? Te lo diciamo subito.
Quello che SONA e SONA Cruise fanno entrambi
Diversamente dai vibratori classici che, per l’appunto, vibrano sulle zone erogene del tuo corpo, SONA e SONA Cruise sono entrambi dotati di una piccola placca posta all’interno della ‘bocca’ che si muove avanti e indietro in modo da creare una sensazione di dolcissimo picchiettio senza in realtà entrare mai veramente a contatto con il tuo corpo. È l’azione delle famose onde soniche.
Questa tipo di carezza è capace di metterti sulla strada di orgasmi così potenti e ineluttabili che ti coglieranno quasi di sorpresa!

Quello che SONA e SONA Cruise fanno diversamente
Sei una donna che, quando è presa dal piacere, spinge con forza il vibratore (o il partner) contro il sesso per sentire tutta l’intensità della pressione? Allora SONA Cruise è quello che fa per te! La pressione esercitata quando, presa da una furia orgasmica,  spingi il tuo sex toy contro il corpo può alterare la prestazione della maggior parte dei dispositivi per il piacere, provocando un calo di potenza proprio nel momento in cui ne hai più bisogno! Grazie alla tecnologia unica Cruise Control questo problema non esiste più.
Il Cruise Control è una funzionalità che consiste nel trattenere il 20% della potenza durante l’utilizzazione normale per poi rilasciarla quando il sex toy viene premuto con forza sul corpo e l’intensità tende a diminuire. Così non hai nessuna perdita di potenza nel momento in cui l’orgasmo ti travolge.
SONA è semplicemente la versione classica, senza tecnologia aggiuntiva, ma non per questo è un sex toy meno eccitante. Sarà perfetto per tutte quelle donne che amano impugnare l’oggetto del piacere con dolcezza e, al momento dell’orgasmo, non lo premono contro il corpo ma, magari, lo allontanano.
La potenza delle onde soniche
Con o senza Cruise, SONA ti farà vibrare senza vibrazioni, per la semplice forza delle onde soniche che si diffondono in profondità tra le propaggini più nascoste del clitoride… Orgasmi senza contatto, il vero piacere a distanza!
Il parere dell’inesperta: la prima volta che ho usato ENIGMACONTINUA A LEGGERE
The post SONA e SONA Cruise: che differenza c’è tra questi gemelli diversi? appeared first on Volonté.

Categorie
Racconti

SMART WAND 2 Medium: il gioco si fa ancora più stimolante

In quello spazio dove gioco e relax si intrecciano, in quell’incrocio tra sensi e sensualità, massaggio e stimolazione erotica, ecco sorgere SMART WAND 2 Medium di LELO, un massaggiatore a stelo in grado di sciogliere tutte le tue contratture, distendere tutti i tuoi muscoli, massaggiare tutte le tue parti del corpo, grazie alla forma snella e slanciata (e incredibilmente elegante) e all’insospettabile potenza.

E se vuoi sapere cosa differenzia SMART WAND 2 Medium dal suo predecessore, eccoti accontentat@.
SMART WAND Medium e SMART WAND 2 Medium, le differenze:
SMART WAND 2 Medium ha
il 30% di potenza in più;
un’impugnatura ancora più salda;
più modalità di stimolazione (10);
un nuovo stilosissimo colore, il blu oceano;
SMART WAND Medium e SMART WAND 2 Medium, cosa non è cambiato
la batteria super duratura;
il silicone dolcissimo;
la forma sinuosa ed elegante;
il design impermeabile, per l’uso in vasca e sotto la doccia;
Se sei alla ricerca di uno strumento che ti allevi stress e fatica e, al momento opportuno, possa anche divertirti, SMART WAND 2 Medium è quello che fa per te. Ha dimensioni contenute, per infilarlo anche nel più piccolo degli zaini e portarlo sempre con te, una forma super ergonomica con una testina fatta apposta per distendere tutti i tuoi muscoli e una potenza insospettabile per massaggiarti e stimolarti.
Consigli per l’uso
Crea l’atmosfera

Smorza le luci, accendi una candela, scegli la musica giusta. Scegli un ambiente caldo, in cui ti senti a tuo agio anche senza troppi vestiti addosso.
Sperimenta con la tua SMART WAND 2 Medium

Assicurati che la tua SMART WAND 2 Medium sia sbloccata (se così non fosse, premi contemporaneamente i pulsanti + e – per tre secondi, fino all’accensione della luce). Accendi SMART WAND 2 Medium premendo il pulsante +. Premendolo di nuovo aumenterai l’intensità del massaggio. Premendo il pulsante contrassegnato dal simbolo () proverai tutte le modalità
Provalo sul corpo e sulle zone erogene

SMART WAND 2 Medium è un massaggiatore super versatile che puoi appoggiare su un muscolo contratto, su una spalla dolorante, ma anche sulle tue zone erogene. Usalo schermato dai vestiti o da un asciugamano se è troppo potente per te, usalo sott’acqua. Prova, sperimenta, divertiti, goditela!
The post SMART WAND 2 Medium: il gioco si fa ancora più stimolante appeared first on Volonté.

Categorie
Racconti

8 luoghi ideali per la perfetta sveltina

Se c’è una cosa che è aumentata esponenzialmente negli ultimi anni è la fretta: vogliamo tutto e lo vogliamo subito,
Ecco dunque l’equivalente sessuale del fast food, altrettanto appagante e decisamente più salutare: la sveltina.
L’aBc del sesso anale (per lei)CONTINUA A LEGGERE
In ufficio
Una delle fantasie erotiche più diffuse tra gli italiani, avere un’avventura con un/a collega. Cosa c’è di più eccitante dello scambiarsi sguardi furtivi in sala riunioni o frasi apparentemente banali ma cariche di doppi sensi? Naturalmente occorre valutare attentamente tutti i rischi, quindi forse vale la pena aspettare il week end per dedicarsi a qualche ora di, ehm,… straordinario! Un piccolo consiglio, se amate la sveltina vestitevi di conseguenza: gonna con calze autoreggenti e magari il brivido di nessun tipo di biancheria per lei, pantaloni morbidi per lui. Per ridurre al minimo le perdite di tempo.
Dieci posizioni per fantasticare sul sesso in ufficioCONTINUA A LEGGERE
In macchina
Non ce n’è, nonostante il sesso in macchina sia scomodo, adolescenziale e fuorilegge, conserva intatto tutto il suo fascino e la sveltina in macchina è un grande classico degli amanti di tutte le età.
Sicuramente il sesso orale risulta ben più agevole di un rapporto completo e la fellatio ben più agevole di un cunnilingus.
Per appagare anche lei, ci si potrebbe munire di un vibratore telecomandato, che la donna può indossare furtivamente per poi affidare il telecomando che regola le vibrazioni al partner. E questo brivido lo potete provare anche quando siete in movimento, anzi, soprattutto!

In bagno
È una delle stanze più sensuali della casa, vuoi perché quando siamo in bagno siamo sempre mezzi svestiti, vuoi perché è in genere un ambiente caldo, pieno di vapori e profumi. E di accessori che si prestano a trasformarsi in sex toy improvvisati.
Il modo migliore per la sveltina in bagno? Con te appoggiata sul lavandino e lui in piedi, quando siete già pronti per la serata e gli amici vi aspettano per uscire.
Un discorso a parte meritano i bagni dei luoghi pubblici: aerei, treni, ristoranti. Ci sono dei locali in cui i bagni sembrano quasi pensati per il sesso, con musica e luci soffuse. Ecco, noi vi suggeriamo quest’ultima tipologia, se non altro per amor di igiene. Aerei e treni solo per i più avventurosi, in tutti i sensi.
Mile High Club – Racconto eroticoCONTINUA A LEGGERE
In ascensore
È un classico dell’immaginario, cinematografico e non. Ma, diciamocelo, la sveltina in ascensore è una delle più rischiose. A meno che non viviate in un palazzo vecchio stile, con ascensore estremamente lento e inquilini che dopo le 10 di sera non escono di casa. Il vecchio ascensore potrebbe essere dotato di vetri trasparenti, il che potrebbe anche essere un vantaggio…
In cucina
Altro luogo super sensuale della casa, pieno di odori e sapori (e sex toy fai da te). Può essere il luogo adatto per praticare quasi tutte le posizioni del sesso in piedi.
Il momento ideale per la sveltina in cucina? La mattina con la bocca che sa ancora di caffé e la fretta di uscire, sapendo che avremo addosso l’odore del nostro partner per tutta la giornata, o cinque minuti prima che gli ospiti si presentino per la cena. Se poi sono in ritardo tanto meglio!
La cena – Racconto (quasi) eroticoCONTINUA A LEGGERE
Al cinema
Altro grande classico. Scegliete un film che non vi interessa e che non raduna grandi folle. Scegliete le ultime poltrone. E, protetti dall’oscurità e dalle voci degli attori, dedicatevi a quello che più vi piace. Molto eccitante, altrettando scomodo.
Scene da un matrimonio
Sarà l’atmosfera maliziosamente festiva, sarà che siamo tutti vestiti al nostro meglio, sarà che il tasso alcolico raggiunge presto livelli molto alti, la sveltina al matrimonio è un po’ un must, nonché una delle più sicure. Prima di tutto perché in genere i ricevimenti sono in hotel di lusso pieni di quei bagni di cui si diceva sopra, nei quali è bello e igienico avventurarsi. E poi perché le persone che vi circondano sono talmente ubriache che non si curano affatto di voi.
Per amore dello shopping
Lui si lamenta che accompagnarti a fare shopping è noioso? Sorprendilo mentre prova il nuovo paio di pantoloni che gli hai portato in camerino, e non dovrai fare nemmeno la fatica di spogliarlo! Ovvio che una donna nei camerini degli uomini dà molto meno nell’occhio di un uomo che esce dai camerini delle ragazze.
Le commesse vi odieranno, ma vale la pena tentare.
The post 8 luoghi ideali per la perfetta sveltina appeared first on Volonté.

Categorie
Racconti

Metodi di masturbazione femminile per migliorare la tua tecnica

Ti sei sempre chiesta come si masturbano, davvero, le donne? Vuoi sapere se c’è qualche tecnica, là fuori, che non hai ancora provato? Vuoi ampliare i tuoi orizzonti e migliorare le tue skill?
È quello che stavamo pensando anche noi.
Perché le donne si masturbano?
Per lo stesso motivo per cui lo fanno tutti gli altri, per provare piacere nella maggior parte dei casi, per sfogare la tensione sessuale a volte, per combattere insonnia, noia, dolore altre volte (lo sapevi che masturbarsi allevia i sintomi dell’emicrania e i dolori mestruali?). Per rispondere al richiamo ciclico degli ormoni che ci mette in subbuglio.
Spesso, infine, per giocare insieme al partner in maniera diversa.
Questa pratica, che è stata considerata a lungo iniqua, sbagliata o, nella migliore delle ipotesi, adolescenziale, gode oggi finalmente dell’importanza che le spetta come momento fondamentale della nostra sessualità. Che poi tu ti ci dedichi quando sei da sola, in compagnia, dopo secoli che non fai l’amore o mentre lo fai, sono solo fatti tuoi, come diceva una vecchia pubblicità.
Perché dovresti provare a masturbarti di fronte al partner (o dei pregi della masturbazione reciproca)CONTINUA A LEGGERE
Come si masturbano le donne?
L’ispirazione erotica
Il desiderio femminile è un fenomeno poco compreso (e, fino a tempi recenti, anche poco studiato) ma una cosa è certa, le cose che ci eccitano cambiano da persona a persona, da momento a momento. Ci possiamo infiammare alla visione di una scena erotica in un film, alla lettura di una storia bollente, al contatto con una persona che troviamo attraente.
Per fortuna i tabù che circondano il piacere femminile stanno cadendo uno ad uno e oggi, qui, siamo liberi di parlare di masturbazione in maniera abbastanza esplicita, senza doverci limitare a suggerimenti del tipo ‘accendi un paio di candele e preparati un bel bagno caldo’. Consigli peraltro validissimi per iniziare un tête-à-tête con te.
Equipaggiate per il piacere
Il mezzo più importante che abbiamo a disposizione per il nostro piacere è, chiaramente, il nostro corpo. E anche se ci sono tantissime zone erogene nel corpo femminile che possiamo coinvolgere nella masturbazione, qui ci concentriamo sulle cosiddette zone erogene primarie. Che, nel caso del corpo femminile, sono per buona parte collocate internamente ed è questo il motivo per cui non le conosciamo come dovremmo.
Spesso usiamo il termine vagina per riferirci all’insieme degli attributi sessuali femminili, ma in realtà la vagina vera e propria è solo il canale interno, mentre la parte esterna è chiamata vulva.
La vulva è formata dal cappuccio clitorideo che può ricoprire completamente o parzialmente il clitoride (che è omologo del pene, si sviluppano entrambi dalle stesse cellule nel feto, anche se il clitoride ha più del doppio delle terminazioni nervose) e le grandi e piccole labbra, rispettivamente le più esterne e le più interne. Nonostante il nome, succede spesso che le piccole labbra siano più grandi delle grandi labbra.
10 incredibili curiosità sul clitoride che ti incuriosirannoCONTINUA A LEGGERE
Tecniche di masturbazione femminile
La scoperta della masturbazione da parte delle donne avviene in modi diversi: alcune imparano fin da piccole che la pressione in certe zone è piacevole, prima ancora di capire di cosa si tratta; altre cominciano a masturbarsi dopo le prime esperienze sessuali con un(a) partner; altre infine scoprono il concetto di masturbazione prima ancora di cominciare a praticarla.
Queste fasi corrispondono a una più o meno approfondita comprensione della nostra anatomia e a diversi metodi di masturbazione (e probabilità di avere un orgasmo) .
Ma prima di discutere in dettaglio i vari modi in cui ci possiamo procurare piacere, anticipiamo un aspetto spesso trascurato: l’uso del lubrificante è il primo gesto di amore verso se stesse. Diversamente dalla saliva o da creme e oli, il lubrificante è creato apposta per rendere le tue carezze o quelle del tuo toy ancora più piacevoli e per permetterti di eccitarti molto più in fretta e senza nessun fastidio.
Guida alla masturbazione femminile
Lo sfregamento
Che si tratti di un cuscino o di una superficie più solida, alcune donne sono in grado di raggiungere l’orgasmo semplicemente strofinando o massaggiando la vulva contro qualcosa. Se questo è il tuo metodo preferito, prova a intensificare la sensazione avvolgendo una SMART Wand 2 Medium in un cuscino o in un asciugamano e a muoverti contro la sua testa flessibile.
Cinque vibratori da regalare all’amica che non ne ha nemmeno unoCONTINUA A LEGGERE
La stimolazione clitoridea aka ‘ditalino’
Per quanto il nome possa suonare odioso con quel diminutivo assolutamente inappropriato e l’immediato rimando a scomode discussioni adolescenziali sul sesso, va pur detto che mette la giusta enfasi sull’importanza delle dita. E non a caso: uno dei metodi di masturbazione più comune infatti è quello di usare due o quattro dita per strofinare il clitoride, spesso con un movimento circolare (un modo semplice e pratico per capire se scegliere un toy per la stimolazione clitoridea più puntuale come MIA 2 o con una superficie di azione più diffusa come LILY 2, è proprio considerare se usi due dita per focalizzarti sul clitoride o se invece ne usi di più per creare cerchi ampi su tutta la vulva).
Se pensi che il tuo clitoride sia troppo sensibile per una stimolazione diretta, potresti apprezzare un oggetto come SILA che ti accarezza in maniera più delicata e soprattutto non vibra direttamente a contatto con il tuo corpo ma sfrutta l’azione delle onde soniche. Puoi anche provare a usare pollice e indice uniti insieme per mimare il movimento del pene, anche se alcune donne trovano questo modo di accarezzarsi un po’ stancante e strano.
Infine, usare il getto della doccia o del rubinetto della vasca per stimolare la nostra zona erogena per eccellenza è un’altra pratica molto diffusa (da qui, probabilmente, tutte quelle raccomandazioni di prepararsi bagni caldi negli articoli in cui si parla velatamente di masturbazione).
E in chiusura, non possiamo non citare uno dei metodi di masturbazione più infallibili degli ultimi anni ovvero lo stimolatore clitorideo sonico SONA 2, e la sua versione premium SONA 2 Cruise, che riescono a raggiungere anche le parti del clitoride che sono nascoste nel nostro corpo. Ma non ti limitare al clitoride, SONA 2 è in grado di scatenarti il più travolgente degli orgasmi anche se lo appoggi in parti diverse della vulva. Muovilo lungo le grandi e le piccole labbra e concentra la sua magia nelle zone che più ti procurano piacere. Sarai ricompensata con l’orgasmo più veloce e piacevole che puoi immaginare!
La stimolazione manuale, la stimolazione del punto G e del punto A
Puoi usare le tue dita (con o senza stimolazione clitoridea)  per massaggiare la vagina internamente. Alcune donne apprezzano molto la pressione proprio vicino all’apertura, sul punto G o sul punto A (il cosiddetto fornice vaginale anteriore) che si trova tra la vescica e la cervice.
I metodi per stimolare quest’area possono variare: alcune donne amano una pressione costante, mentre altre apprezzano il ‘dentro-fuori’ che simula il sesso. Se usare le dita ti sembra strano o non riesci ad applicare la giusta pressione, sappi che esistono fior di massaggiatori creati allo scopo. Un rabbit come INA WAVE 2 è pensato proprio per la stimolazione del punto G, non solo per la curvatura della sua forma, ma anche per il tipo di movimento speciale, ‘vieni qui’, che mima proprio quello delle dita. Se invece cerchi una stimolazione profonda, puoi ricorrere a un oggetto dalla forma allungata come SORAYA 2.
Masturbazione anale femminile
Solo perché non hai la prostata, non significa che non puoi godere della stimolazione anale.
Durante la masturbazione, questa può coinvolgere l’uso di dita, plug anali o dildo combinati con ciascuna delle tecniche qui sopra, o semplicemente da soli. La cosa più importante da ricordare quando si aggiunge la stimolazione anale nella nostra routine di autoerotismo è innanzitutto l’uso di un lubrificante e poi alcune regole igieniche e di sicurezza fondamentali: ricordati di usare solo oggetti con una base allargata per garantirti che non si perdano all’interno del tuo corpo e non usare mai lo stesso toy per la stimolazione anale e vaginale, a meno che tu non lo lavi accuratamente tra un uso e l’altro o non lo ricopra di un preservativo che va cambiato ogni volta.
Conclusione
I benefici della masturbazione, oltre a quelli fisici e mentali, sono anche che ci permette di esplorare i nostri corpi e le nostre fantasie in una situazione di relax, senza ansie e pressioni, il che alla fine ci rende più sicure nel chiedere al partner quello che vogliamo e di cui abbiamo bisogno.
E non sottovalutare mai il potere dell’autoerotismo non solo per appagare il desiderio sessuale ma anche come aperitivo prima del piatto principale!
L’happy hour dell’amore, o del perché i preliminari sono come l’aperitivoCONTINUA A LEGGERE
The post Metodi di masturbazione femminile per migliorare la tua tecnica appeared first on Volonté.